La storia della Sicilia in 100 secondi

Lo sappiamo, la storia, soprattutto per come ce l'hanno insegnata a scuola, potrebbe risultare noiosa…

... eppure, se vogliamo capire perché le cose che ci circondano sono quelle che sono, non ci resta che conoscerla.

Naturalmente ciò vale anche per la Sicilia. Ad esempio, cosa ci fa la capra nella foto a destra fra le rovine dell'antica città greca di Selinunte? Perché questa città si trova proprio in Sicilia? E soprattutto, perché ne sono rimaste solo rovine?

Gli storici hanno da sempre riempito pagine e pagine con le risposte a queste domande, noi invece, per non annoiarvi, vogliamo soltanto riassumere brevemente la storia della Sicilia, rimandando ad altre sedi e ad altri momenti eventuali approfondimenti.

La Sicilia, con pochissime eccezioni, non è mai stata una regione autonoma ma è sempre stata oggetto di dominazioni straniere o parte di altri stati. I vari dominatori che si sono avvicendati hanno così plasmato e forgiato la cultura e il territorio siciliano, a volte contribuendo al suo arricchimento, molto più spesso favorendone l'arretratezza e la marginalità.

Tutto ciò, oltre a favorire la nascita della Mafia, ha sviluppato nella cultura siciliana un forte fatalismo, che funge da alibi a giustificazione dei molti disagi che l'isola è costretta a sopportare. In realtà, invece, la responsabilità dei problemi che affliggono quest'isola è anche dei siciliani, un popolo che, ad onor del vero, è sempre più cosciente di sé e che molto sta facendo per sbarazzarsi della sua cattiva reputazione.

Epoca Si­tu­azio­ne
geo­poli­tica
Carat­teris­tiche
prin­ci­pali
700 a.C.
-
200 a.C.
Greca Punto nevralgico del Mediterraneo
  • La Sicilia è regione greca
  • Periodo di splendore nell'arte, nella cultura e nella scienza
  • Prosperità dovuta all'espor­tazione di prodotti agricoli
  • Continue guerre tra le città greche rivali
200 a.C.
-
500 d.C.
Romana Provincia al centro dell'impero Romano
  • La Sicilia diventa la prima provincia romana
  • Riduzione a mero granaio di Roma
  • 500 anni di pace
500 d.C.
-
800 d.C.
Bizantina (Impero Roma­no d'Oriente) Stato di frontiera
  • La Sicilia diventa cristiana
  • Il Nord Africa diventa islamico
  • Conseguenza: La Sicilia diventa stato di frontiera tra due culture rivali
800 d.C.
-
1100 d.C.
Araba Stato di frontiera
  • Grandi progressi nell'agricoltura attraverso nuove tecniche di irrigazione e l'introduzione di nuove coltivazioni
  • Notevole arricchimento della cucina siciliana
  • Convivenza relativamente pacifica fra Cristiani, Ebrei e Musulmani
1100
-
1300
Normanna e Sveva Stato di frontiera
  • Sovrani illuminati come Federico II favoriscono lo sviluppo delle arti e della cultura
  • La storia viene comunque "fatta" più a nord, particolarmente nei Comuni e nelle Repubbliche cittadine, come Venezia ad esempio.
  • Convivenza relativamente pacifica fra Cristiani, Ebrei e Musulmani
1300
-
1860
Aragonese e Borbonica (Spagnoli) Stato di frontiera
  • Pochi aristocratici siciliani posseggono la maggior parte della terra (Baronaggio)
  • Molti contadini senza terra sbarcano il lunario come braccianti pagati a giornata
  • I dominatori Spagnoli lasciano nelle mani dei Baroni la politica interna
  • I Baroni concedono sempre più potere ai loro gabellotti, da qui nasce il sistema mafioso
  • Ascesa della Mafia (nel XIX secolo)
  • Tasso di analfabetiscmo nel 1860: 90% (Svezia 10%)
  • Sviluppo del Barocco siciliano
1860
-
1970
Italia feudale Confine fisico e politico dell'Europa
  • Giuseppe Garibaldi libera la Sicilia dal giogo borbonico
  • I nuovi liberatori falliscono ogni tentativo di modernizzazione e vengono presto avvertiti come nuovi dominatori, a tutto vantaggio della Mafia
  • Cesare Mori, negli anni '20, combatte con successo ma con metodi discutibili il sistema mafioso
  • Rinascita della Mafia all'indomani della Seconda Guerra Mondiale
  • I Baroni si rifiutano di modernizzare il settore agricolo
  • Nel 1950 viene varata la riforma agraria del mezzogiorno (quantità massima di terra possedibile 200 ettari)
  • Tasso di analfabetismo 1951: 25%
1970
-
heute
Italia democratica Confine fisico e politico dell'Europa
  • Ultima campagna di alfabetizzazione negli anni '70
  • Grazie alla riforma agraria non ci sono più contadini senza terra
  • Tuttavia soltanto l'1% dei terreni supera i 50 ettari
  • Nel settore vinicolo si assiste ad uno sviluppo considerevole
  • Continui provvedimenti giudiziari contro la Mafia (con notevoli successi)
  • A partire dagli anni '90 nascono movimenti sociali di opposizione alla violenza, alla corruzione e alla Mafia
  • Nel 1985 Leoluca Orlando diventa il primo sindaco antimafia di Palermo
  • Nel 2012 Rosario Crocetta diventa il primo Presidente della Regione antimafia
  • Costante incremento dell'affluenza turistica
  • La Sicilia è ormai una delle mete turistiche più sicure al mondo
Le coordinate temporali sono puramente indicative.

Seguiteci

Rimani in contatto!

La casa vacanza perfetta

Rimani in contatto!